Benefici e proprietà dei semi di girasole

Benefici e proprietà dei semi di girasole – I semi di girasole: a cosa fanno bene?

Scopri i benefici e le proprietà di questi alleati naturali contro disturbi e malattie.

Non proprio semi
Semi di girasole: i benefici
Esistono controindicazioni?
I semi di girasole in cucina: ricette e consigli

semi di girasole 2

Non proprio semi

I semi di girasole sono diventati una parte importante della nostra alimentazione, utilizzati interi oppure sotto forma di olio.

A differenza di quanto credono in molti, quelli che comunemente chiamiamo semi in realtà sono i frutti secchi della pianta del girasole, chiamati anche acheni. Ogni fiore (che in realtà è un’inflorescenza, cioè un insieme di molti fiori) ne contiene anche un migliaio, disposti in cerchi concentrici e più chiari man mano che si procede verso l’esterno. Ogni acheno ha un guscio duro esterno e una mandorla interna, il “seme” che conosciamo.

I semi di girasole sono ricchi di sostanze benefiche essenziali per la salute del nostro organismo, tra cui gli acidi oleico e linoleico, ferro, magnesio, zinco, selenio, triptofano e moltissime vitamine (E e del gruppo B).

I semi possono essere di diversi colori e quindi avere una concentrazione diversa di elementi nutritivi:

  • bianchi, ricchissimi di acido linoleico (precursore degli omega 6);
  • neri, con alti livelli di ferro, manganese, zinco e fibre;
  • striati, con elementi utili alla regolarità dell’intestino.

Semi di girasole 1

Semi di girasole: i benefici

Come già accennato, le proprietà benefiche di questi semi sono moltissime.

  1. Sono dei potenti antiossidanti e antinfiammatori naturali
    100 g di semi di girasole contengono circa il 300% della razione giornaliera consigliata di Vitamina E, che ha il potere di contrastare la formazione di radicali liberi responsabili dell’invecchiamento e dell’ossidazione delle cellule.
    Ne giova tutto l’organismo, dalle arterie, che non vengono così intaccate dal colesterolo, alla pelle, che risulta più giovane e tonica.
    Inoltre la vitamina E ha anche grandi proprietà antinfiammatorie e aiuta a ridurre i sintomi di malattie come l’artrite e l’infiammazione articolare.
  2. Aiutano ad abbassare i livelli di colesterolo cattivo e mantengono in salute il cuore
    Gli acidi oleico e linoleico e gli steroli vegetali aiutano a contrastare i livelli di colesterolo cattivo nel sangue e ad aumentare quello buono.
    Inoltre, la vitamina E impedisce che il colesterolo presente nel sangue si ossidi e si attacchi alle pareti delle arterie. Questo porta grandi vantaggi al cuore e a tutto il sistema circolatorio, aiutando a prevenire ictus e infarti.
  3. Sono un supporto in gravidanza e in menopausa
    I semi di girasole sono degli importanti alleati per la salute delle donne in entrambe le fasi biologiche più critiche dal punto di vista della salute. Sono infatti ricchi di acido folico, che è essenziale durante la gravidanza per far sì che il bambino cresca sano e senza complicazioni.
    Il magnesio e il rame, invece, contribuiscono alla salute delle ossa. Per questo sono consigliati durante la menopausa, quando le ossa tendono a diventare fragili e i rischi di osteoporosi aumentano.
  4. Migliorano l’attività intestinale
    Le vitamine del gruppo B permettono di assimilare in modo corretto i cibi e le fibre aiutano a regolarizzare il transito intestinale, sopratutto per chi normalmente non ne assume molte, come nel caso di chi segue un’alimentazione senza glutine.
  5. Aiutano a prevenire i tumori
    Numerosi studi internazionali dimostrano che il selenio aiuti a riparare il DNA e la sintesi delle cellule danneggiate, facendo sì che non solo le cellule cancerogene non si diffondano, ma anzi vengano espulse dall’organismo (questo processo naturale si chiama apoptosi).
  6. Aiutano a calmare ansie, tensioni e mal di testa
    Il triptofano, un amminoacido che serve a produrre serotonina, e il magnesio aiutano a rilassare il sistema nervoso e a calmare l’organismo, aiutando anche in caso di mal di testa o emicranie.

Esistono controindicazioni?

I semi di girasole sono un alleato davvero prezioso per la salute. Tuttavia in alcuni casi possono avere delle controindicazioni. È bene quindi seguire alcuni consigli:

  • Anche se contengono molte meno calorie degli altri semi oleosi, sono comunque piuttosto calorici. È bene dunque non abusarne, anche perché la dose giornaliera consigliata per assumere le giuste quantità delle loro sostanze benefiche è molto bassa: 10 g al giorno.
  • I bambini piccoli potrebbero avere problemi a masticarli e rischiare il soffocamento. Ti sconsigliamo quindi di farglieli mangiare. Anche gli adulti dovrebbero masticarli bene e lentamente, per evitare qualsiasi problema.
  • I semi di girasole possono dare allergia, anche se sono poche le persone che ne soffrono. Accertati che questo non sia il tuo caso.
  • Se soffri di pressione alta, ti consigliamo di acquistarne una varietà che abbia un basso contenuto di sale.

Questi semi sono davvero versatili e possono essere utilizzati in mille modi e ricette differenti, sia interi, sia sotto forma di olio.

Mangiali da soli, sia al naturale che tostati, come spuntino sano e a basso indice glicemico (utile soprattutto in caso di diabete), oppure aggiungili a tutti i tuoi piatti: pasta, zuppe, contorni o anche prodotti da forno come pane, grissini e molti altri.

È tratta dal libro Tutto sulla frutta secca ed essiccata di Chiara Frascari. Fonti articolo Link

Semi di Girasole Sgusciati Biologici

Voto medio su 83 recensioni: Da non perdere

Ordina su Il Giardino dei Libri
Semi di Girasole Decorticati Bio
Ricchi di Ferro e Acido Linoleico – Senza glutine

Voto medio su 105 recensioni: Da non perdere

Ordina su Il Giardino dei Libri
Semi di Girasole Biologici
Decorticati

Voto medio su 18 recensioni: Da non perdere

Ordina su Il Giardino dei Libri
Olio di Semi di Girasole Crudo

Voto medio su 23 recensioni: Buono

Ordina su Il Giardino dei Libri

I semi di girasole in cucina: ricette e consigli…

La ricetta che ti proponiamo è quella di un primo piatto semplice e gustoso, a base di prodotti vegetali e senza uova e latticini.

Farfalle integrali con pesto crudo di semi di girasole, pomodorini e zucchine

Ingredienti per 4 persone:

  • 300 g di farfalle integrali
  • 100 g di semi di girasole
  • 2 zucchine piccole
  • 4 pomodorini
  • 1 cucchiaio di capperi sotto sale
  • 1 pezzetto di cipolla rossa
  • qualche foglia di basilico fresco
  • 1 manciata di sale marino integrale grosso

Preparazione:

  1. Poni sul fuoco l’acqua per la pasta.
  2. Nel frattempo, metti a bagno i capperi per dissalarli e lava e taglia a pezzetti i pomodorini e le zucchine.
  3. Metti nel frullatore le verdure crude a pezzi, la cipolla, i semi di girasole e i capperi ben asciugati. Frulla aggiungendo dell’olio a filo e aggiusta di sale solo se è necessario.
  4. Quando l’acqua bolle, salala e versa la pasta. Scola le farfalle al dente e condisci con il pesto crudo, insaporendo con basilico fresco a piacere.
Farfalle di Farro Integrale

Voto medio su 1 recensioni: Da non perdere

Ordina su Il Giardino dei Libri
Capperi al Sale Bio

Voto medio su 1 recensioni: Da non perdere

Ordina su Il Giardino dei Libri
Sale Integrale dell'Atlantico - 1 kg
Non raffinato – Non trattato

Voto medio su 46 recensioni: Da non perdere

Ordina su Il Giardino dei Libri

E’ INTERESSANTE? VEDI ANCHE…

  • Tutto sulla Frutta Secca ed Essiccata – Semi oleosi, frutta a guscio e disidratata dall’antipasto al dolce. Mandorle, noci, nocciole, pinoli, pistacchi, semi di girasole, sesamo, lino e zucca e, ancora, prugne, albicocche, mele e uvetta secche sono, infatti, ingredienti speciali non solo per il prezioso contenuto nutritivo, di grassi, proteine, vitamine, sali minerali e zuccheri, ma anche per il sapore in più che conferiscono alle ricette in cui sono aggiunti.
  • Semi di zucca caratteristiche e benefici – Scopri un grande alleato per la salute! Le proprietà benefiche dei semi di zucca sono davvero tante e ti permetteranno di migliorare la tua salute in tantissimi modi diversi…
  • Le proprietà salutistiche dei semi oleosi – I naturopati consigliano di consumare abitualmente noci, nocciole, mandorle & C. La “frutta secca” è infatti un alimento prezioso, sano e perfetto per spuntini o pasti veloci, a casa e fuori

Facebook Comments

Precedente LA CURA PROIBITA – Rick Simpon e l’olio di canapa contro le cellule cancerose Successivo Argento Colloidale