CurZen

CurZen – La tua digestione scopre un nuovo benessere – CurZen = Curcuma + Zenzero – CurZen è un integratore a base di curcuma Longvida® e zenzero, due fitoestratti che agiscono in modo sinergico, stimolando e favorendo le funzioni digestive. Ma non è solo in riferimento allo stomaco che nasce la loro fama di elisir di benessere.

Curcuma Longvida è una curcuma “abbracciata” a una porzione lipidica. Grazie a una tecnologia brevettata Natural Point ha reso massima la biodisponibilità della curcumina a livello cellulare. Studi recenti hanno evidenziato che Curcuma Longvida®, rispetto alla sola curcuma, aumenta di 65 volte l’assorbimento nell’organismo della curcumina, incrementando sensibilmente la sua azione benefica a livello epatico.

La superiore efficacia della Curcuma Longvida® è stata confermata da studi in vitro, ma anche attraverso studi condotti sull’uomo anche su soggetti sani.

Ad esempio un recente studio clinico, controllato con placebo, effettuato presso la Ohio State University, ha evidenziato che 400 mg di Curcuma Longvida® (che contiene solo 80 mg curcumina in forma lipidica) ha migliorato in modo significativo una serie di indicatori legati allo stress ossidativo, ai processi infiammatori, ai livelli ematici dei trigliceridi, alle funzioni cognitive e allo stress psicologico.

Longvida® contiene ingredienti riconosciuti “sicuri”, a conferma del suo elevato profilo qualitativo.

Oltre a ciò Curzen contiene anche Zenzero, per una maggior sinergia nei seguenti campi:

  • Funzionalità del sistema digerente
  • Sostegno delle attività epatiche e gastro-intestinali
  • Aiuto alle funzioni osteo-articolari
  • Effetto antiossidante
  • Azione benefica sull’apparato cardiovascolare
  • Azione positiva sulle funzioni epatiche (curcuma)
  • Effetti benefici sulle citochine, sostanze coinvolte nei processi infiammatori

La curcuma, infatti, esercita anche un’azione benefica sul complesso meccanismo di funzioni svolte dal fegato e possiede un’interessante attività antiossidante che mette l’organismo al riparo dai danni causati dai radicali liberi. Lo zenzero favorisce la regolare motilità gastrointestinale e svolge un’azione di supporto nei confronti dell’apparato cardiovascolare, sostenendone la corretta funzionalità.

Curcuma

Arriva dai Tropici questa lontana parente dello zenzero, conosciuta anche come lo “zafferano delle Indie”, per il vivace colore giallo della radice polverizzata. Questo perché le radici della curcuma contengono la curcumina, il principale componente biologicamente attivo della pianta e pigmento di colore giallo-dorato che appartiene al gruppo dei cucurminoidi, composti polifenolici che rendono la curcuma utile per le sue proprietà mediche.

La Curcuma longa o tumerico, infatti, è una delle più importanti spezie indiane, utilizzata da millenni nella medicina Ayurvedica nel trattamento di alterazioni a livello della pelle, degli occhi, dei tessuti osteo-articolari e del tratto gastrointestinale.

Nell’uso corrente la curcuma viene utilizzata anche per migliorare la funzionalità epatica. A sostegno di questo utilizzo, studi recenti hanno dimostrato che la curcuma aiuterebbe l’organismo sia nella produzione della bile e sia nella motilità delle vie biliari.

Studi clinici hanno evidenziato un suo possibile utilizzo come potente antiossidante e di sostegno delle funzioni dell’apparato cardiovascolare.

Nuove ricerche hanno scoperto il suo possibile utilizzo come supporto alle funzioni osteo-articolari, con il prezioso vantaggio di non causare effetti collaterali. Secondo questi studi, la curcuma mostrerebbe la capacità di intervenire in modo positivo sui processi che regolano le funzioni immunitarie e infiammatorie coinvolte nella comparsa di alterazioni a livello dei tessuti osseo-cartilaginei.

Il problema della bassa biodisponibilità della Curcumina

Studi clinici di oltre trentanni rivelano come la curcumina sia scarsamente biodisponibile perché viene rapidamente trasformata a livello epatico in curcumina glucuronide (curcumina legata all’acido glucuronico) e poi eliminata a livello intestinale, evidenziando uno scarso assorbimento nell’organismo.

L’utilizzo della curcuma “tale e quale” presenta perciò un grande problema: la difficoltà con cui l’organismo è in grado di assimilare il suo principio attivo curcumina. Solo una bassissima percentuale riesce a entrare in circolo e a esercitare i suoi effetti benefici. Al contrario, la combinazione della curcuma con una frazione lipidica aumenta enormemente l’assorbimento della curcumina.

Perchè scegliere Curcuma Longvida® Natural Point?

Curcuma Longvida® è una curcuma “abbracciata” a una porzione lipidica. Grazie a una tecnologia brevettata ab- biamo reso massima la biodisponibilità della curcumina a livello cellulare.

Studi recenti hanno evidenziato che Curcuma Longvida®, rispetto alla sola curcuma, aumenta di 65 volte l’assorbimento nell’organismo della curcumina, incrementando sensibilmente la sua azione benefica a livello epatico.

Secondo questi studi, la curcuma Longvida® rimane legata alla porzione lipidica in modo stabile per molto tempo, circa 7,5 ore. L’organismo ha quindi tutto il tempo necessario per assimilare una buona parte di curcumina, prima che questa venga convertita nella forma inattiva glucoronidata (circa 7 ore). Diversamente, in altre forme di curcuma si osserva la metabolizzazione del suo principio attivo curcumina nella forma inattiva, già dopo circa 1-2 ore.

Studi in vitro hanno evidenziato ottimi risultati della Curcuma Longvida®, rispetto alla sola curcuma, sull’attività delle citochine, sostanze coinvolte nei processi infiammatori.

La superiore efficacia della Curcuma Longvida® è stata confermata da studi in vitro, ma anche attraverso studi condotti sull’uomo anche su soggetti sani.

Ad esempio un recente studio clinico, controllato con placebo, effettuato presso la Ohio State University, ha evidenziato che 400 mg di Curcuma Longvida® (che contiene solo 80 mg curcumina in forma lipidica) ha migliorato in modo significativo una serie di indicatori legati allo stress ossidativo, ai processi infiammatori, ai livelli ematici dei trigliceridi, alle funzioni cognitive e allo stress psicologico.

Zenzero

Molti conoscono questa spezia per il suo sapore piccante e per l’aroma gradevole, caldo e pungente.

Il suo nome scientifico è Zingiber officinale e da sempre la medicina orientale gli assegna un ruolo principe fra le sostanze medicamentose.

Oggi anche l’Occidente inizia ad amare questa spezia, per la capacità di insaporire bevande e dolci e per l’azione benefica sulla digestione di carboidrati e proteine. Ma è soprattutto in ambito fitoterapico che lo zenzero sta rivelando le sue importanti virtù, grazie alla presenza dei principi attivi gingeroli e shogaoli, responsabili del suo tipico sapore pungente.

Le applicazioni fitoterapiche dello zenzero (o ginger) sono davvero molteplici e diversificate.

Le più note e documentate riguardano le sue proprietà stimolanti delle funzioni digestive (secrezioni salivare e gastrica) e le capacità coadiuvanti nel trattamento della dispepsia, cioè di quell’articolato insieme di condizioni che portano a una digestione difficile e laboriosa (eruttazione, gonfiori di stomaco, nausea, meteorismo e flatulenza).

curzen-3

Lo zenzero infatti favorisce le funzioni digestive, la regolare motilità gastrointestinale e l’eliminazione dei gas. Tutto questo grazie alla sua capacità di stimolare i normali movimenti peristaltici a livello di stomaco ed intestino.

Per tutte queste proprietà è stato evidenziato il suo possibile utilizzo, anche nei casi di crampi addominali e/o nausea.

L’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità), l’American College of Obstetrician and Ginecologist e l’Association of American Family Physicians ritengono lo zenzero un rimedio efficace per contrastare la nausea gravidica.

Alcuni studi rivelano che lo zenzero ha effetti benefici sulla funzionalità degli apparati cardiovascolare e articolare. Queste proprietà sembrerebbero legate alla sua azione benefica sul tono vascolare e al suo intervento in quei processi che regolano le funzioni infiammatorie.

CurZen - 30 Capsule
La tua digestione scopre un nuovo benessere
Ordina su Il Giardino dei Libri

CURZEN – digestivo, antiossidante, antidolorifico.

Curzen di Natural Point  – > scopri tutti i prodotti >

PER APPROFONDIRE L’ARGOMENTO

  • Zenzero proprietà, ricette e benefici – A cosa serve lo zenzero? Come usarlo? Dove usarlo? Lo zenzero è una spezia di origine orientale, dal sapore lievemente piccantino.  E’ al centro dell’attenzione per le sue innumerevoli proprietà, e per la sua versatilità. Infatti esso può essere usato in cucina (fresco, secco o candito), ma anche in rimedi naturali per le sue proprietà disintossicanti e antinfiammatorie…………….

PER SAPERNE ANCORA DI PIU’ SULLO ZENZERO

  • Zenzero – La spezia miracolosa che rivitalizza e ringiovanisce l’organismo

PRODOTTI E E RIMEDI NATURALI

Facebook Comments

Precedente I 10 comandamenti per avere un aspetto più giovane e sentirvi bene Successivo Zenzero proprietà e ricette