Dormire senza russare con i centrifugati della salute

Il riposo e il sonno sono due grandi doni che madre natura ci ha fatto, c’è chi ne abusa di più e chi sfortunatamente si trova in difficoltà nel dormire in maniera appagante.

A volte i pensieri logorano e riempiono la testa, altre volte ci si sveglia prima del dovuto, ma la cosa peggiore è quando non si riesce a dormire a causa del nostro partner che russa profondamente. Le soluzioni sono 2, camere separate oppure una bella cura per smettere di russare.

Una delle cose che contribuisce a russare è il muco in eccesso. Se si riesce a ridurre la quantità di muco che si accumula in gola e nei passaggi nasali, le vie aeree si libereranno e i fastidiosi rantolii diminuiranno. Uno dei più semplici e gustosi modi per raggiungere questo obiettivo è quello di bere ogni giorno centrifughe adatte alla situazione. Più avanti troverete una ricetta per voi o per il vostro partner.

I centrifugati portano con se molti vantaggi, innanzi tutto ci permettono di ricaricare il nostro organismo di enzimi, necessari per tantissimi meccanismi d’azione ed in particolar modo per la nostra digestione, inoltre centrifugando frutta e verdura, assorbiamo vitamine e minerali in grande quantità, raggiungendo facilmente le RDA (dose giornaliera consigliata) delle stesse. Scegliendo poi accuratamente gli ingredienti potremmo ottenere dei veri e propri preparati curativi.

Per ottenere il massimo beneficio da un centrifugato dovrebbe essere assunto a stomaco vuoto, circa mezz’ora prima di mangiare qualcosa di solido in modo poi da accelerare i processi digestivi del cibo che arriverà.

Inoltre molti tipi di centrifugati appagano la voglia di dolce senza la presenza di saccarosio, in quanto utilizzando frutta avremo a disposizione il suo naturale zucchero il fruttosio, è comunque importante includere anche verdura nei vostri succhi.

Naturalmente è fondamentale utilizzare frutta e verdura biologiche per evitare contaminazioni da pesticidi chimici.

Ecco la ricetta che vi ho promesso in precedenza che vi aiuterà a eliminare il muco in eccesso; una delle principali cause del russare. È una ricetta molto semplice ma efficace.

Ingredienti

  • 2 Mele
  • 2 Carote
  • ¼ di limone
  • 2cm di Zenzero

Tempo di preparazione 6 min

Bere un bicchiere al mattino e uno mezz’ora prima di pranzo.

Inoltre ci sono numerosi alimenti che sono rinomati per fare russare peggio. Queste includono cose come:

  • Bere alcol in eccesso
  • Mangiare troppo cioccolato
  • Mangiare cibi fritti
  • Mangiare cibo che viene pesantemente infarinato
  • Mangiare alimenti troppo raffinati
  • Bere latte

Eliminando questi alimenti o almeno diminuendo il più possibile la quantità, e introducendo almeno 1 centrifuga al dì preparata al momento aiuterà a ridurre notevolmente il muco in eccesso e libererà le vie respiratorie. Questo sarà di beneficio per un sonno ristoratore sia per voi che per i vostri cari. Margherita Gradassi Naturopata Fonti: Link

ARTICOLI CORRELATI

PRODOTTI E E RIMEDI

  • Biomagnet Insomniamag – Disturbi del sonno – L’utilizzo di Insomniamag e’ indicato per tutti coloro che soffrono di insonnia e di disturbi del sonno.
  • Rhodiola Rosea – La Rhodiola stimola la produzione di serotonina, un ormone che contribuisce al controllo di appetito, sonno, umore e funzioni cardiovascolari, e al potenziamento di memoria, attenzione e apprendimento.

PER SAPERNE ANCORA DI PIÙ

  • Insonnia – Come superare i disturbi del sonno e dormire meglio – L’insonnia può manifestarsi attraverso una riduzione della quantità di sonno, ma anche attraverso un peggioramento della sua qualità, ovvero della sua funzione ristoratrice (un buon sonno si giudica dal risveglio e non solo in base alla durata). L’importante è dunque risvegliarsi in piena forma.

PER APPROFONDIRE L’ARGOMENTO

  • Insonnia: radici di un problema e le vie verso la soluzione – Un problema comune – L’insonnia è un grande problema condiviso da moltissime persone, in Italia e in tutto il Mondo. Infatti, da uno studio basato su interviste fatte a persone in Italia, Germania, Francia e Regno Unito, è emerso che ben 34 persone su 100 soffrono regolarmente di questa fastidiosa patologia.

Facebook Comments

Precedente Lezione sull' Alimentazione Successivo Biblioteca Elettronica