I Bagni di Marrakech con il Sapone Nero

Scopri cosa nascondono i bagni di Marrakech, i famosi hammam!

I Bagni di Marrakech con il Sapone Nero

Difficile resistere al fascino degli hammam di Marrakesh. Presenti in ogni quartiere, e frequentati dai cittadini per la purificazione rituale prima di recarsi in moschea, gli hammam costituiscono anche un’importante attrazione turistica. E’ possibile, per esempio, organizzare un tour degli hammam e sottoporsi a un trattamento di sicuro impatto sul vostro stato d’animo.

Gli ambienti sono spesso bellissimi e curati, con il caratteristico intonaco rosso alle pareti (tadelakt), i motivi arabi, i profumi e le musiche. Erede della tradizione classica termale, i locali dell’hammam si dipanano spesso in ambienti più o meno riscaldati: si passa dal calidarium, dove le temperature sono alte, al tepidarium e, a volte, anche al frigidarium.

Che cosa accade in un hammam? In genere vengono offerti 4 fasi di trattamento, intervallati da periodi di relax, in ambienti sempre diversi. In primo luogo sarete “insaponati” con il tipico sapone nero e poi sottoposti allo scrub con il guanto di crine (kessa) su tutto il corpo. E’ una pratica sempre sorprendente: sembra quasi che con il successivo risciaquo si eliminino le scorie accumulate nei secoli! Il terzo atto prevede l’impacco di argilla Rhassoul, spesso aromatizzata con essenze.

Alla fine vi sentirete morbidi e rilassati ma il meglio deve ancora venire. Perché, dopo l’ennesima insaponatura e risciacquo, è il momento dei massaggi. In alcuni hammam potete scegliere il tipo, più o meno delicati oppure energici. Una volta cosparsi di olio di Argan sarete consegnati al massaggiatore. Non contenti, alla fine, potete nuovamente immergervi nelle vasche, e prendervi il vostro tempo pensando a cose belle. All’uscita vi sentirete nuovi di zecca.

I 4 “ingredienti” principali dell’hammam

Sapone nero

Tipico prodotto marocchino a base di olio d’oliva. Si presenta come una crema di colore scuro, e riflessi dorati, dotata di una forte azione esfoliante e con caratteristiche cosmetiche rigeneranti. Si usa tenere la schiuma cremosa sulla pelle per qualche minuto: lascia la pelle idratata e morbida.

Argilla di Rassoul

Si estrae da alcune miniere, attive da molti secoli, nella catena montuosa dell’Atlante, a circa duecento chilometri da Fes. Questa argilla, di colore brunato, si gonfia a contatto con l’acqua. Spalmata sul viso o anche sui capelli assorbe le impurità, come un sapone. Le donne marocchine la usano come una maschera per il viso o per il collo, oppure per la cura dei capelli. Si usa anche come cataplasma da applicare su caviglie o parti doloranti, oppure si beve contro l’acidità di stomaco.

Kessa, il guanto di crine

E’ il guanto tradizionalmente utilizzato per il gommage, realizzato in pelo di capra. E’ un guanto piuttosto ruvido, ma ciononostante non graffia: si consiglia di praticare movimenti circolari (ottimo anche come “spugna” per la doccia). Insieme al sapone nero porta via le cellule morte e tonifica la circolazione della pelle.

Olio di argan

Si produce nel sud del Marocco dai semi della pianta Argania spinosa. Ha proprietà cosmetiche riconosciute, ad azione idratante e nutritiva. E’ ricco di acidi grassi insaturi, sostanze anti-ossidanti e vitamina E. Viene utilizzato anche per trattare le infezioni della pelle. Articolo tratto da L’Altra Medicina N. 14

Articoli correlati:

Sapone Nero Vegetale "Noire di Hammam" 200 gr.
Sapone nero vegetale 200 gr

Argilla Saponifera Rassoul Magreb 200 gr
Linea “Magreb” – Disponibile da 200g

Olio di Argan "Magreb" 50 ml
Linea “Magreb”

Voto medio su 3 recensioni: Da non perdere


Guanto Esfoliante Noire di Hammam
Linea “Noire di Hammam”

Shampoo Doccia con Sapone Nero "Noire di Hammam"

Voto medio su 1 recensioni: Buono


Emulsione Latte per il Corpo Noire di Hammam - 250 ml
Linea “Noire di Hammam”

Facebook Comments

Precedente Come funziona l' autoguarigione naturale del corpo Successivo Il Miracolo degli Alimenti Vivi