Indovina chi c’è nel Piatto ?

Indovina chi c’è nel Piatto ? Ecco perchè non mangiamo gli animali!

Chi fin da piccolo ha avuto la fortuna di avvicinarsi non solo al cane o al gatto di casa, ma anche a pulcini, conigli, mucche, cavalli, maiali o ad altri animali di campagna, avrà sentito immediatamente il calore del loro respiro, il loro modo tutto particolare di essere vivi e di provare emozioni. E ognuno, a modo suo, è unico e diverso da tutti gli altri. Proprio come quello degli uomini.

Eppure questi animali finiscono nei nostri piatti, ogni giorno. È giusto che sia così?

Indovina chi c’è nel piatto?, scritto e illustrato con competenza e passione da Ruby Roth, è utile a ogni genitore che voglia spiegare ai propri figli la necessità di conoscere e rispettare gli animali e il pianeta che ci ospita tutti.

Maiali, tacchini, mucche, oche e quaglie, ma anche pesci e molte altre creature del pianeta vengono rappresentati sia nella loro condizione naturale (liberi, solidali tra loro, accoccolati e teneri, coi loro istinti e i loro rituali familiari) sia prigionieri negli allevamenti, oppure quando vengono cacciati e uccisi. Gli animali ci raccontano così come la loro vita potrebbe essere felice se non fossero prima imprigionati negli allevamenti intensivi e poi trasformati in carne.

Il libro mostra l‘effetto che mangiare gli animali ha sull‘ambiente, sulla foresta pluviale, sui pesci e su tutte le creature degli oceani, sulle specie in via di estinzione, ma anche sul nostro futuro.Un grido di allarme ma anche un suggerimento su cosa fare, semplicemente, ogni giorno per far cessare le sofferenze sulla Terra e vivere meglio attraverso la libertà animale.

Indovina chi c’è nel piatto? non vuole certo spaventare i giovani lettori, ma suscitare in loro rispetto e compassione per gli animali, il cui benessere è nelle nostre mani.

Le incantevoli illustrazioni di Ruby Roth ci insegnano in modo toccante come gli animali cresciuti negli allevamenti provano emozioni simili ai nostri cuccioli domestici.

Lettura indispensabile per chiunque ami gli animali: è un libro fresco, ricco di stimoli e di compassione per gli animali e il pianeta. La risposta dei bambini alla domanda dell’ultimo libro di Jonathan Safran Foer: «Perché mangiamo gli animali?».

Indovina chi c'è nel Piatto?
Ecco perchè non mangiamo gli animali!

Voto medio su 6 recensioni: Buono

Ordina su Il Giardino dei Libri

Le Bestie Siamo Noi – Cosa possiamo imparare dagli animali sul bene e sul male. Se ci impegnassimo in un confronto equo tra animali ed esseri umani, riusciremmo a capire meglio dove la nostra specie ha sbagliato. E, seppur in ritardo, a rimediare.

Le orche sono uno dei superpredatori del pianeta. Insieme agli esseri umani, hanno il cervello più complesso mai studiato in natura. A differenza nostra però, non si uccidono mai tra di loro; noi invece, solo nel ventesimo secolo, abbiamo contato 200 milioni di vittime. Cos’hanno di diverso gli esseri umani?

Jeffrey M. Masson sa bene che gli animali possono insegnarci molto sulle nostre emozioni – come l’amore (i cani), l’appagamento (i gatti), il dolore (gli elefanti)…

Ma possono insegnarci moltissimo anche sulle emozioni negative, come la rabbia e l’aggressività, e in modi inaspettati. Invece attribuiamo i comportamenti umani più spregevoli agli animali, considerati come «bestie», e rivendichiamo di continuo la superiorità della nostra specie, pensando di essere meno «umani» quando cediamo ai nostri istinti animali primitivi.

Niente di più falso. I predatori animali uccidono per sopravvivere; non si è mai verificata una sola aggressione animale con una ferocia simile a quella che l’umanità si è autoinflitta.

Gli esseri umani, e in particolare quelli vissuti dall’industrializzazione in poi, sono la specie più violenta mai esistita. A differenza di tutti gli altri animali, non abbiamo il controllo sull’aggressività, che ci impedirebbe di autodistruggerci.

Ed è per questo che dagli animali abbiamo solo da imparare.

eBook - Le Bestie Siamo Noi
Cosa possiamo imparare dagli animali sul bene e sul male
Ordina su Il Giardino dei Libri

Sempre più persone rinunciano a mangiare la carne e altri derivati animali. Le motivazioni sono diverse: c’è chi lo fa per questioni di salute e chi invece lo fa per una maggior ricchezza (sia del palato, sia economica). C’è chi lo fa per motivi ecologici, tentando in questo modo di contrastare lo spreco e difendere le risorse naturali presenti sul nostro pianeta. E ci sono coloro che hanno preso questa decisione per compassione, nei confronti degli animali. Vediamo 10 tra le motivazioni più diffuse nelle scelte di Vegetariani e Vegani. >> 10 motivi per eliminare la carne

Facebook Comments

Precedente La Formula di Rene Caisse Successivo Toglietevelo dalla Testa