La cura di tutte le malattie

La dottoressa Clark è famosa in tutto il mondo per le sue straordinarie ricerche che dimostrano come tutte le malattie siano facilmente curabili, una volta conosciuta la loro vera causa.

La cura di tutte le malattie non è il titolo di una favola fantastica, ma la proposta concreta di un medico specializzato in biofisica e fisiologia che negli anni Ottanta ha fatto alcune scoperte sorprendenti. Dopo trent’anni di laboratorio Hulda Clark ha infatti affinato una terapia, da una parte a base di rimedi naturali, integratori e fitopreparati e dall’altra di moderni dispositivi elettronici, che è in grado di ottenere buoni risultati su un ampio spettro di patologie, tra cui cancro e malattie degenerative.

La Dott.ssa Clark sostiene che la causa di molti disturbi è legata alla presenza nell’organismo di numerosi parassiti, catrame minerale, coloranti sintetici, tossine derivanti da cibi prodotti e confezionati impropriamente, oncovirus, metalli pesanti ecc.

Le innumerevoli testimonianze riportate in queste pagine raccontano di guarigioni da emicrania o da pressione alta, così come da diabete e sindrome di affaticamento cronico e persino dal morbo di Alzheimer e Parkinson.

Il libro fornisce inoltre istruzioni dettagliate per la costruzione dello Zapper, uno strumento elettronico messo a punto dalla stessa Clark, che consente di individuare e neutralizzare elettronicamente parassiti e agenti intossicanti.

Hulda Regehr Clark ha studiato Biologia all’Università di Saskatchewan, Canada, dove si è aggiudicata il Bachelor of Arts con lode e il Master of Arts con menzione d’onore. Dopo due anni di studio alla McGill University ha frequentato l’Università del Minnesota, per studiare la biofisica e le fisiologia cellulare. Ha ottenuto il diploma del Dottorato in fisiologia nel 1958. Nel 1979 ha lasciato la ricerca finanziata dallo Stato ed ha iniziato la consulenza privata a tempo pieno. Undici anni dopo ha scoperto quelli che lei ritiene siano gli indizi della causa del cancro. In effetti, i libri che poi la dott.ssa Clark ha pubblicato hanno aperto un universo nuovo sulla conoscenza e quindi il trattamento di questa patologia così grave.

Secondo le scoperte della Clark, un parassita dell’uomo, il Fasciolopsis buskii, è il diretto responsabile dei processi forzati di riproduzione cellulare anomala. L’assunzione di alcool propilico (in varie forme, residui delle quali si trovano nei cibi, cosmetici, lozioni, dentifrici ecc.) permette a questo parassita di svilupparsi anche fuori dell’intestino dove diventa agente cancerogeno. Nella sua clinica di Tijuana in Messico ha approntato una serie di strutture che le permettono di continuare a fare ricerca e allo stesso tempo curare pazienti che arrivano da ogni parte del mondo.

Hulda Regehr Clark ha scritto ormai parecchi libri di medicina naturale tradotti in moltissime lingue. In italiano Macro Edizioni ha già pubblicato, “La cura di tutte le malattie”, “La cura di tutti i cancri avanzati” e “Prevenzione e cura di tutti i cancri”.

Gli studi su se stessa, su amici e conoscenti le hanno permesso di affinare le tecniche diagnostiche e terapeutiche con le sue invenzioni dello Zapper, del Syncrometer e del generatore di frequenza in un modo tale da creare quasi le basi per una nuova scienza medica.

La cura di tutte le malattie
Le ricerche più recenti dimostrano che tutte le malattie si possono curare facilmente, una volta che ne è stata scoperta la causa…

Voto medio su 24 recensioni: Da non perdere

Il-Giardino-dei-Libri

Articoli correlati…

  • Pulizia del Fegato – Pulire il fegato mediante un lavaggio epatico è semplice e arreca numerosi benefici alla tua salute. Molto spesso abbiamo poco appetito o improvvise voglie di cibo, così come disturbi intestinali, soffriamo di vertigini e svenimenti, disturbi mestruali o della menopausa, dolori a spalle e schiena, occhi gonfi problemi cutanei, vista debole, intorpidimenti alle gambe, estremità fredde, disturbi dentali e gengivali, insonnia, vampate di caldo o di freddo.

Facebook Comments

Precedente Suggerimenti per poter dimagrire il fondoschiena Successivo Cosa c’è di sbagliato nell’assumere derivati del latte?