Panchakarma: puri per essere felici

Il Panchakarma è il trattamento principe praticato in Ayurveda, plurimillenaria disciplina che mira a mantenere e favorire il complesso equilibrio tra corpo, mente e spirito.

Lo scopo principale di questa pratica è una purificazione globale della persona, secondo l’Ayurveda la purificazione del corpo dalle tossine è infatti il primo passo da compiere per un completo raggiungimento del benessere psico-fisico, a garanzia della longevità e dell’armonia tra corpo e spirito: non semplicemente il corpo, ma anche mente, emozioni e anima vivono l’esperienza di un profondo rinnovamento attraverso il Panchakarma.

panchakarma-puri-per-essere-felici

La persona ha così l’opportunità di ritrovare gioia, purezza e amore, per se stessa e per gli altri.

I trattamenti specifici eseguiti durante il Panchakarma consentono infatti di rallentare l’invecchiamento delle cellule, di rendere i sensi più acuti e penetranti, di aumentare energia e vitalità e di potenziare la memoria.

In sanscrito panchakarma significa “cinque azioni”, questo trattamento disintossicante è infatti basato su cinque principali trattamenti purificanti, che hanno il compito di eliminare le tossine, cioè i Dosha in eccesso o viziati:

  • Vamana (vomito terapeutico, che elimina l’eccesso di Kapa e riequilibra il sistema digestivo),
  • Virechana (eliminazione dell’eccesso di Pita attraverso il canale inferiore grazie alla purga, che ha l’effetto di purificare gli organi addominali),
  • Basti (clistere a base di olio – oppure di decotti – in grado di equilibrare Vata, correggendo e fortificando la zona del colon),
  • Nasya (pulizia delle vie nasali, che equilibra Vata, Pita o Kapa a seconda del medicamento usato),
  • Rakta Moksha (originaria pratica del salasso, attualmente non più praticata, che aveva la funzione di eliminare le tossine presenti nel sangue).

L’insieme di queste cinque azioni è denominata pradanakarma.

Un’altra parte importante del trattamento è purvakarma, una pratica che permette di incanalare le tossine nel tubo digerente e comprende tre azioni:

  • Pachana (assunzione di cibi particolari per aumentare il potere degli enzimi e per aggravare e accumulare i Dosha, in modo che questi possano essere successivamente eliminati),
  • Snehana (lubrificazione del corpo attraverso l‛assunzione di cibi oleosi e attraverso il massaggio ayurvedico Abyangam, eseguito con olii medicati caldi),
  • Swedana (utilizzo della sauna per permettere al corpo di sudare grazie al caldo secco, successiva applicazione di impacchi di erbe o di riso medicati e bagno caldo finale).

L’ultima parte del Panchakarma viene chiamata samsarjana karma, e consiste in una serie di trattamenti di supporto che prevede l’assunzione di preparati ayurvedici che hanno un’azione ringiovanente.

olistica

Al termine del Panchakarma vengono poi effettuate terapie personalizzate, in base a problematiche specifiche e alla propria individualità. Tra queste:

  • Mardana (massaggi secondo la propria costituzione),
  • Sirodhara (colata prolungata di olio caldo medicato sulla fronte, equilibra il sistema nervoso e la mente),
  • Siro basti (impacco di olio medicato sulla testa, equilibra il sistema nervoso e la mente),
  • Hirdu basti (impacco di olio medicato nella zona del petto, migliora il funzionamento del cuore),
  • Kati basti (impacco di olio medicato nella zona lombare, cura problemi articolari, lombosciatalgia, ernia del disco),
  • Pinda swedana (applicazione di un cataplasma caldo-umido su tutto il corpo, migliora i tessuti, in particolare quello muscolare),
  • Othadam (tamponamento con erbe calde e secche su tutto il corpo, allevia dolori muscolari e articolari).

L’Ayurveda consiglia di sottoporsi al Panchakarma ogni anno, poiché questa terapia costituisce il primo passo per prevenire e curare ogni tipo di malattia.

Il trattamento non presenta controindicazioni e vi si può sottoporre chiunque, senza distinzione: persone sane o malate, giovani, adulti o anziani, uomini o donne. In base alla costituzione di ognuno esiste poi un momento maggiormente adatto per suddetta pratica: per Vata è particolarmente indicato l’autunno, per Pita l’estate e per Kapa la primavera.

Sotto la mia guida personale, il Panchakarma viene praticato presso l’Ashram Joytinat di Corinaldo (An) per la durata di sette giorni. Ogni mattina si inizia con la lezione di Yoga e meditazione, poi si procede con le varie pratiche di purificazione previste e con i trattamenti con olii ed erbe medicati.

l primo giorno mi incontro con ogni singolo paziente per una consulenza individuale, in modo da personalizzare la pratica dei giorni successivi, accompagnata da una dieta specifica, adeguata alla pratica di Panchakarma. Quotidianamente durante il trattamento il paziente partecipa a lezioni collettive nelle quali trasmetto consigli sul giusto regime di vita e una corretta alimentazione, nel rispetto della propria struttura individuale.

meditazione-di-gruppo

Per mettersi in contatto con Swami Joythimayananda e ricevere informazioni sulle consulenze ayurvediche e sul Panchakarma è possibile

  • consultare il sito www.ayurveda-ashram.it
  • telefonare al numero 071 679032

Articoli correlati

Panchakarma e Shatkarma Metodi di purificazione yoga e ayurveda – Un testo pratico, una guida immediata e diretta alla conoscenza e all’applicazione dei rimedi di purificazione, di rinnovamento e di cura dell’ayurveda e dello yoga, esaurientemente spiegati e illustrati.

Panchakarma e Shatkarma
Metodi di purificazione yoga e ayurveda
Il-Giardino-dei-Libri

Ayurveda e Panchakarma – Ringiovanimento e Purificazione Con le antiche tecniche indiane.  Secondo l’Ayurveda, il miracolo del corpo umano consiste nell’essere dotato di una naturale intelligenza guaritrice capace di ringiovanirlo costantemente.

Quando si formano le impurità, le tossine, questa capacità spontanea viene bloccata.

Attraverso un profondo processo di purificazione, il PanchaKarma ayurvedico libera l’organismo dalle influenze degenerative, riattivando in modo naturale le funzioni ringiovanenti insite in ogni individuo.

La chiave della buona salute, il trattamento ayurvedico delle malattie, la preparazione al PanchaKarma, le tecniche di autoguarigione e le cinque procedure principali sono solo alcuni dei temi che ci svelano i segreti dell’antica medicina indiana, in un manuale pratico adatto a tutti.

“Il prezioso tesoro della saggezza ayurvedica è ora più accessibile grazie a quest’opera straordinaria del dottor Sunil Joshi. La sua profonda conoscenza e la sua vasta esperienza maturate in anni di pratica del PanchaKarma sono state di valore inestimabile per i nostri programmi al Chopra Center for Well Being” Deepak Chopra

Ayurveda e Panchakarma - Ringiovanimento e Purificazione
Con le antiche tecniche indiane
Il-Giardino-dei-Libri

eBook – Ayurveda e Panchakarma

eBook - Ayurveda e Panchakarma
Il-Giardino-dei-Libri

L’essenza dell’Ayurveda Classico Bellezza, salute e felicità – “L’Ayurveda è vasto come l’oceano, studiandolo e praticandolo personalmente da molti anni ho scoperto che è molto difficile per una persona poterlo padroneggiare.

Per il benessere di tutti, ho cercato quindi di cogliere l’essenza dell’Ayurveda concentrando in questo libro le conoscenze fondamentali.

In quest’opera sono descritti, in 10 capitoli, la disintossicazione (Panchakarma), il ringiovanimento (Rasayana), lo stile di vita salutare (Swastvritta), la dieta (Ahar), i massaggi (Abhyangam), la fomentazione (Swedan), la costituzione (Prakriti), i punti vitali (Marma), i canali (Srota), la patogenesi (Kriyakaal) e la diagnosi (Nidaan), la storia degli elementi (Tattva).

Questo libro sarà utile non solo a coloro che sono alla ricerca di bellezza, di salute e felicità individuale, ma anche agli studenti che hanno intrapreso un percorso per diventare operatori professionisti di Massaggio Ayurvedico e Panchakarma”.

L'essenza dell'Ayurveda Classico
Bellezza, salute e felicità

Voto medio su 1 recensioni: Da non perdere

Il-Giardino-dei-Libri

Facebook Comments

Precedente Diffusori di propoli Successivo RQI – Il Segreto dell’Auto-Star Bene