Sale di Epson

Prodotto “antichissimo”, la epsomite (magnesio solfato) è noto anche come sale di epsom, sale inglese, o sale amaro, per il suo caratteristico sapore amaro.

Scoperto nei depositi di evaporazione delle sorgive di Epsom, in Inghilterra, viene utilizzato sin dai tempi remoti per la depurazione dell’organismo e, di conseguenza, dello spirito.

Indispensabili per la pulizia del fegato, questi sali, permettono di eliminare senza effetti collaterali anche i calcoli al fegato ed al dotto biliare come descritto in dettaglio nel libro di Andreas Moritz Guarire il Fegato con il Lavaggio Epatico.

Con la pulizia con i sali di epsom si migliora la digestione e, contemporaneamente, si attenuano o eliminano tutti una serie di dolori alle spalle, avambracci, parte superiore della schiena.

Si possono considerare un naturale lassativo non irritante per le mucose intestinali. Vengono utilizzati anche nel bagno per una incisiva disintossicazione della pelle. Inoltre sono consigliati prima di approcciarsi alla meditazione.

Modalità d’uso: si consiglia l’assunzione di 3 g. ( un cucchiaio) in polvere disciolto in un bicchiere d’acqua.

Non superare la dose giornaliera consigliata. Gli integratori non vanno intesi come sostituti di una dieta variata ed equilibrata e di uno stile di vita sano.

Sale di Epson Csm

Per la pulizia del fegato

Da non perdere

Il-Giardino-dei-Libri

Articoli correlati…

Facebook Comments

Precedente Chondrus Crispus Successivo Cibo e guarigione